Il Laboratorio #SCAsrl offre il servizio di  #Campionamento #Accreditato.

Per classificare un rifiuto è importante procedere secondo le seguenti fasi:

  • esame del ciclo produttivo che ha generato il rifiuto;
  • valutazione delle Schede di Sicurezza delle materie prime utilizzate;
  • #campionamento del materiale;
  • esecuzione di analisi chimica/valutazione merceologica (ove pertinente).

La legge pone al Produttore del rifiuto la responsabilità della loro corretta identificazione e dichiarazione del corretto codice EER.

Per molte tipologie di rifiuto la classificazione non può prescindere dall’effettuazione di un’analisi chimica e/o di una valutazione merceologica, ma tutto parte da un corretto approccio di campionamento.

Dal momento che la variabilità dei risultati analitici è direttamente correlata al carattere eterogeneo tipico dei rifiuti, un campionamento effettuato in modo non corretto aumenta il rischio di variabilità e scarsa oggettività del risultato ottenuto. Il campionamento dei rifiuti è da considerarsi un’ attività cruciale ai fini dell’ottenimento di un risultato rappresentativo della vera natura del rifiuto oggetto di analisi.

Affinché le attività di determinazione analitica possano fornire risultati attendibili, esse devono essere condotte seguendo metodi di campionamento e analisi appartenenti a standard riconosciuti.

Il personale incaricato al campionamento dei rifiuti deve pertanto possedere adeguate competenze tecniche ed essere in grado di operare in conformità alle norme di riferimento (e.g. UNI 10802), anche in relazione al trasporto e alla conservazione dei campioni.

#scasrl #mesagne #civitavecchia #cagliari #analisi #campionamento